Featured

sabato 25 gennaio 2020

Yoga la disciplina di tendenza che fa bene a corpo e mente


yoga benefici scientifici

Sono sempre più numerose le persone che praticano yoga. La maggior parte di loro afferma di non poterne più fare a meno. Sarà solo un fenomeno di massa, una tendenza del momento o questa disciplina apporta benefici tali da farne uno stile di vita?


Cos'è lo yoga?


Yoga: cos'è, come iniziare, benefici sul corpo e sulla mente, consigli utili. Scopri perché praticare yoga fa bene al corpo e alla mente, i benefici dello yoga, cosa indossare per fare yoga, l'abbigliamento consigliato ed alcuni consigli utili su come praticare yoga correttamente ed efficacemente.


Lo yoga è essenzialmente una disciplina olistica ovvero una disciplina che si prende cura della totalità del nostro essere quindi sia del corpo che della mente. I benefici dello yoga non sono solo fisici ma anche mentali e spirituali. Lo yoga è una disciplina adatta a chi conduce una vita frenetica e stressante ed ha bisogno di ritrovare se stesso prendendo le distanze dai problemi quotidiani. Lo yoga agisce anche sul corpo rendendolo più flessuoso, forte ed energico compiendo così un'azione totalizzante. Questo suo agire a 360° è uno dei motivi che lo rende una disciplina molto apprezzata e seguita.


Lo yoga è una disciplina alla portata di tutti




Uno dei tanti motivi per cui lo yoga si è diffuso a macchia d'olio è che non comporta un grosso esborso economico, cosa che lo rende alla portata di tutti. Un'altro fattore molto importante che ha contribuito al dilagare di questa disciplina è che si può praticare a qualsiasi età perchè gli esercizi sono programmati a seconda delle capacità fisiche di ognuno.


Lo yoga e la maternità


cliomakeup-yoga-benefici-corpo-7-gravidanza

Ci sono corsi di yoga specifici per le donne in dolce attesa. Servono a preparare il corpo al parto facendo riposare la schiena e allenando la muscolatura pelvica. Aiutano a lavorare in modo corretto sulla respirazione e persino a gestire eventuali attacchi d'ansia.


Lo yoga e i bambini


Yoga per bambini, tutti i benefici

Lo yoga può essere praticato anche dai più piccini. Aiuta a calmare la mente, rinforza il carattere e rinsalda la volontà aiutandoli ad affrontare piccoli e grandi problemi. Aiuta la concentrazione migliorando il rendimento scolastico. I bimbi che praticano yoga sono più sereni perchè in grado di gestire meglio gli avvenimenti.







venerdì 24 gennaio 2020

Forfora - Cause e rimedi


Risultati immagini per forfora



Alle radici del problema


La forfora è causata principalmente    da un lievito  noto come  Malassezia Furfur che si annida sul cuoio capelluto insieme ad altri batteri, funghi e lieviti. A causa di alterazioni del cuoio capelluto la Malassezia può proliferare instaurando un circolo vizioso infiammatorio che porta alla comparsa della forfora ed al prurito che ne consegue.

Risultati immagini per forfora



In che modo prolifera la Malassezia?


Risultati immagini per forfora


La Malassezia si ciba del grasso prodotto dalle ghiandole sebacee del cuoio capelluto. Cibandosi di esse scompone il sebo in sostanze irritanti e infiammatorie che provocano l'accelerazione del ricambio cellulare, le cellule più superficiali si desquamano in gruppi aggregati creando fiocchi di forfora.



Come contrastare la forfora


Per contrastare la forfora è necessario comprenderne la causa. Bisogna esaminare il cuoio capelluto verificandone lo stato di salute. Si cerca di eliminare l'agente responsabile dell'infiammazione. Per far ciò è bene studiare anche il patrimonio genetico personale.



Qual è il ruolo della genetica?


In chi soffre di forfora possono essere presenti oltre tremila distinti cambiamenti genetici. In queste variazioni incidono le diversità degli organismi individuali nel disporre di alcune sostanze come gli acidi grassi, le proteine e gli elementi che entrano in circolazione dopo il loro utilizzo biologico e nel modo in cui sono utilizzate a livello del cuoio capelluto.



Qual è il ruolo dello stress ossidativo?


Forfora, fumo. sole diretto ed inquinamento ambientale danno il via ad un processo di stress ossidativo che  porta alla formazione di radicali liberi. Lo stress ossidativo porta ad uno squilibrio fra le capacità antiossidanti proprie dell'organismo e gli agenti ossidanti provenienti dall'esterno. Su queste alterazioni prolifera  meraviglia la Malassezia Furfur. La forfora generata da queste alterazioni ha conseguenze negative anche sulla formazione di nuovi capelli e sulla loro crescita quindi sull'intera capigliatura.



Come distinguere la forfora dalla dermatite seborroica



Quando le scagliette bianche tipiche della forfora compaiono anche nella zona T del viso si può parlare di dermatite seborroica. Le prime avvisaglie di questo problema si possono intuire se con l'uso di uno shampoo antiforfora lo stato del cuoio capelluto non migliora. In questo caso è necessario consultare un dermatologo.




martedì 14 gennaio 2020

Come mantenersi in salute camminando almeno trenta minuti al giorno


camminare dimagrire


Benefici dell'attività fisica

Recenti studi hanno dimostrato che praticare un'attività fisica per almeno trenta minuti al giorno possa portare ad un aumento medio della vita di 3/7 anni. Gli effetti positivi dell'attività fisica sia per il corpo che per la mente.  sono molteplici. Il movimento oltre ad avere un'azione benefica sul sistema nervoso e muscolare aiuta a contrastare le malattie cardiovascolari, riduce lo stress, aumenta la forza e la resistenza muscolare oltre ad essere un momento di socializzazione. Camminare è il modo più semplice e alla portata di tutti di praticare attività fisica.


5 validi motivi per camminare di più 


1. Previene alcune malattie

Camminare costituisce un un'esercizio aerobico e in quanto tale migliora la salute cardiovascolare e aumenta la capacità del corpo di usare ossigeno per produrre energia. Il cuore di una persona che pratica un'attività fisica funziona meglio di quello di chi conduce una vita sedentaria perché batte ad un ritmo inferiore sia sotto sforzo che non e impiega meno sforzo a parità di attività. I polmoni sono più efficienti mentre i muscoli sono in grado di sopportare sforzi maggiori. Un esercizio fisico moderato ma costante contribuisce ad abbassare i livelli di colesterolo, la pressione arteriosa e riduce la possibilità di sviluppare il diabete.


2. Stimola memoria e creatività 

Anche il cervello trae beneficio da un'attività fisica moderata come il camminare perché i tessuti nervosi vengono maggiormente irrorati dall'aumento del flusso sanguigno che ne consegue migliorando le funzioni cerebrali. Alcuni studi studi affermano che camminare all'aria aperta liberi la mente e stimoli la creatività.


3. Migliora l'umore

Camminare migliora anche la salute mentale riducendo ansia e depressione e alza il livello dell'umore. Ha un effetto positivo sulle funzioni cognitive e provoca inoltre un rilascio di endorfine che dona un senso di benessere e di rilassamento prolungato nel tempo.


4. Rafforza muscoli e articolazioni

Camminare protegge le articolazioni di anca e ginocchio dall'osteoartrosi ed ha un effetto lubrificante e rinforzante sui muscoli che le sostengono. riduce i dolori artrosici e ne previene la formazione.


5. Mantiene il peso sotto controllo


camminare

Camminare accelera il metabolismo e aumenta massa e tono muscolare, tonifica e rassoda le gambe, migliora la circolazione e contrasta la ritenzione idrica, di conseguenza la cellulite. Dopo circa venti minuti di cammino il nostro organismo inizia a bruciare grassi consumando circa 200 calorie all'ora.


Camminare anche con il freddo


camminata

Camminare al freddo, contrariamente a quanto si possa pensare, non aumenta il rischio di ammalarsi anzi contribuisce a rinforzare le difese immunitarie, aumenta i livelli di serotonina (nota come ormone della felicità) che determina il tono generale dell'umore con conseguenti benefici sul benessere psicologico.


Camminare è un'attività alla portata di tutti

Tutto ciò che serve per camminare sono un abbigliamento comodo e scarpe adatte, l'importante è non sforzarsi. La camminata non deve essere praticata ad un'andatura superiore a quella che possiamo sostenere senza provocare un aumento del battito cardiaco. Bisogna iniziare gradualmente mantenendo spalle rilassate ed addome leggermente contratto. Per ottenere buoni risultati è necessario camminare per almeno trenta minuti consecutivi senza interruzioni cercando di aumentare man mano il ritmo. Camminare non costa nulla e si può fare ovunque.







domenica 12 gennaio 2020

Curare la tosse stagionale con l'omeopatia






Qual è  la causa dell'insorgere della tosse?

Ricostruzione grafica di bronchi e polmoni

La tosse non è altro che un meccanismo di difesa e di pulizia dell'apparato respiratorio attraverso il quale il nostro organismo espelle secrezioni in eccesso e corpi estranei dalle vie aeree. La tosse può essere causata da infiammazioni e allergie ed essere accompagnata da reflusso gastrico.


Come classificare i diversi tipi di tosse

Ci sono diverse tipologie di tosse definite in base alla durata del sintomo e alla presenza o meno di muco. Si parla di tosse secca quando la tosse è irritativa e persistente e non accompagnata da muchi. Questo tipo di tosse generalmente interessa faringe, laringe e trachea, può essere causata da un'infezione delle vie respiratorie come rinosinusite, tracheite o laringite o avere una causa allergica come asma bronchiale. La tosse grassa o catarrale è caratterizzata per l'appunto dalla presenza di catarro nei diversi canali delle vie aeree. Viene definita acuta quando dura meno di tre settimane, se persiste è detta cronica.


In che periodo si manifesta maggiormente la tosse

Anche se sono possibili episodi di tosse in qualsiasi periodo dell'anno è anche vero che questo fenomeno si manifesta maggiormente durante i mesi freddi, la tosse infatti è uno dei sintomi più comuni dell'influenza.


E' possibile curare la tosse con i medicinali omeopatici?

L'omeopatia rappresenta una valida opportunità terapeutica nel trattamento della tosse. Ci sono numerosi farmaci omeopatici realizzati in base a specifici tipi di tosse. I medicinali omeopatici a differenza di quelli della medicina tradizionale non presentano rischi di interazione con altri farmaci o problemi di sovraddosaggio per cui sono adatti a tutti, anche a bambini molto piccoli.


sabato 11 gennaio 2020

Come proteggere la pelle dal freddo invernale


freddo

Il freddo danneggia la nostra pelle e non solo le zone scoperte ma anche quelle che pensiamo siano al riparo sotto i vestiti.  È necessario prendersi particolarmente cura della pelle durante i mesi invernali perché il film idrolipidico che la protegge si riduce sensibilmente rendendola più secca.


Come prendersi cura della pelle in inverno 




Per prima cosa bisogna usare particolare attenzione alla detersione utilizzando detergenti che rispettino il naturale equilibrio cutaneo evitando prodotti ricchi di tensioattivi aggressivi che la seccherebbero ancora di più. Anche la temperatura dell'acqua, se troppo alta, può rendere la pelle ancora più secca 



Come prendersi cura della pelle del corpo




Nei mesi freddi usare una crema corpo è tassativo perché  senza la pelle perderebbe di elasticità e si desquamerebbe. Per essere veramente efficace è necessario che contenga una quantità elevata di oli vegetali nutrienti ma al contempo deve anche idratare per cui deve contenere anche vitamina B3 e urea che devono a mantenerla morbida ed elastica.



Come prendersi cura della pelle delle mani




Le mani sono una delle parti del corpo più esposte al freddo e proprio per questo vanno curate particolarmente. Le creme per le mani devono essere restitutive e rigeneranti  e qui di contenere burro di karité, urea e acido solicidico.



Come prendersi cura della pelle del viso



Per prendersi cura della pelle del viso è necessario prima di tutto utilizzare un latte detergente addolcente mattina e sera. Le creme devono essere a base di acido ialuronico, collagene, vitamina B5 o pantengono. È  utile utilizzare una maschera nutriente u a o due volte alla settimana ed usare un fondotinta in crema o una BB cream.



Come prendersi cura dei capelli 


Prodotti per capelli crespi

Anche i capelli risentono delle temperature troppo basse che li rendono elettrizzati ed opachi. È necessario usare uno shampoo delicato, privo di tensioattivi e che genera poca schiuma.






mercoledì 18 dicembre 2019

Come nutrire in modo sano i nostri amici pelosi




Chi, come me, possiede un animale domestico sa fin troppo bene quanto sia importante un'alimentazione adeguata che mantenga il nostro amato pelosetto vispo e sano. Anche se non vi nascondo che Clotilde detta Clo, la cagnolina di casa, gradisce molto la cucina casalinga, cerchiamo di non esagerare con i manicaretti e le proponiamo come pasto principale cibo secco come i croccantini. La fortunatissima Clotilde è stata scelta da TRND per provare e far sapere ai suoi amichetti e relative famiglie cosa pensa in merito ai croccantini Natural Trainer Sensitive. Il metro di valutazione che abbiamo noi sul suo pensiero è basato su quanto velocemente lucida la ciotola e su come reagisce quando vede la confezione. Come potrete vedere dai video a seguire la reazione esprime forte e chiaro il suo pensiero.




Ha ricevuto una ricca confezione da 2 kg di croccantini Natural Trainer Sensitive al salmone e cereali integrali con estratto d'ananas. Ha subito mostrato interesse e curiosità ed avendo capito che si trattava di cibo ha cominciato a scodinzolare festosamente. Quello della pappa è un momento importantissimo per lei, quasi un rituale sacro.


Avendo ottenuto la sua approvazione stiamo continuando ad alimentarla con questo prodotto certi di offrirle un alimento sano e prezioso grazie all'estratto 100% naturale di ananas, prebiotici e cereali integrali contenuti in questo prodotto nato grazie all'unione fra natura e scienza, la mission portata avanti da Natural Trainer.  Questi croccantini che lei gradisce molto anche perchè ama il gusto del salmone fanno parte di una gamma di prodotti completi e bilanciati, studiati in base all'età e alla taglia del cane o del gatto.
Un altro aspetto positivo di questo alimento è che aiuta la funzionalità digestiva riducendo persino il cattivo odore delle feci. Personalmente ho notato  che gli stessi croccantini hanno un odore più gradevole di quelli di altre marche.

Clotilde ringrazia TRND e Natural Trainer per l'aver avuto l'opportunità di provare questo prodotto  che trova ottimo del quale ha già parlato a tutti i suoi amichetti.





martedì 6 agosto 2019

Gli omega 3 della frutta secca



La frutta secca è ricca di omega 3, acidi grassi definiti essenziali che il nostro organismo non è in grado di sintetizzare autonomamente per cui è necessario assumerli attraverso l'alimentazione. Gli omega 3 sono molto importanti per il nostro organismo perchè svolgono un'azione protettiva nei confronti dell'apparato cardiovascolare.


Azione benefica degli omega 3



Gli omega 3 tengono sotto controlli i lipidi, in particolare il colesterolo, di conseguenza contribuiscono a prevenire arteriosclerosi, infarto ed ictus di cui per l'appunto il colesterolo è uno dei maggiori fattori di rischio.


Qual'è la quantità ideale di frutta secca da assumere giornalmente?



La quantità ideale di frutta secca da assumere giornalmente per prevenire le patologie cardiovascolari è di circa 20 grammi che corrisponde a 6/8 pezzi da abbinare a colazione ad uno yogourt oppure, durante i pasti principali, ad un primo piatto o in insalata. Sono da evitare quantità maggiori perchè la frutta secca è molto calorica.


Oltre agli omega 3 la frutta secca contiene anche vitamina E che ha proprietà antiossidanti e sali minerali.




domenica 4 agosto 2019

Cellulite e Ozonoterapia




Cos'è la cellulite?

La cellulite non è un semplice inestetismo cutaneo ma una malattia. Si tratta di un'alterazione del tessuto sottocutaneo (pannicolo) localizzato sotto la pelle e ricco di cellule adipose. La cellulite provoca l'ipertrofia ovvero l'aumento di volume delle cellule adipose oltre alla ritenzione idrica con stasi di liquidi negli spazi intercellulari. La cattiva circolazione causa un rallentamento del flusso sanguigno con conseguente ritenzione di liquidi da parte dei tessuti.


I 3 stadi della cellulite


La cellulite comunemente presenta 3 stadi:

1) Fase precoce o edematosa con ristagno di liquidi nei tessuti e gonfiori localizzati intorno a caviglie, polpacci, cosce e braccia.

2) Fase fibrosa con alterazione del tessuto adiposo e formazione di piccoli noduli che causano la cosiddetta pelle a "buccia d'arancia.

3) Fase sclerotica in cui il tessuto diventa duro al tatto con noduli di grosse dimensioni. La superficie cutanea diventa fredda e dolente al tatto e l'aspetto è quello definito "a materasso".

Esistono varie forme di cellulite. Compatta o dura che colpisce generalmente persone in buona forma fisica e flaccida e molle che compare prevalentemente in soggetti di mezza età quasi sempre in sovrappeso.


Cause della cellulite

La cellulite compare a causa di diversi fattori alcuni dei quali combinati fra loro. Fra questi vi è l'etnia di appartenenza. Le donne bianche e mediterranee sono molto più predisposte delle altre. Un altro fattore di rischio è costituito dalla predisposizione familiare. Ha molto peso anche lo stile di vita. Stress, abuso di caffè, alcool e fumo, affaticamento fisico e psichico, sedentarietà e cattiva alimentazione sono fattori di rischio che favoriscono l'insorgere della cellulite.


Come prevenire la cellulite

Per prevenire la cellulite è necessario seguire un regime alimentare ipocalorico ricco di frutta, ortaggi e verdura, povero di sale e di grassi, bere molta acqua   e praticare una costante attività fisica in modo da riattivare la circolazione e bruciare i grassi in eccesso.


Curare la cellulite con l'Ozonoterapia




La cellulite può essere curata con varie proposte terapeutiche. Una delle più valide è l'Ozonoterapia.


L'Ozonoterapia consiste nel praticare punture sottocutanee a cadenza settimanale nelle zone colpite. Le punture non sono dolorose ed hanno come unico effetto collaterale possibile al massimo un leggero ematoma riassorbibile in brevissimo tempo. Per facilitare l'assorbimento dell'eventuale ematoma è consigliabile applicare sulle zone interessate una pomata all'arnica. Gli effetti dell'Ozonoterapia consistono in una significativa regressione della cellulite ed una diminuzione del senso di pesantezza alle gambe.




venerdì 2 agosto 2019

Quali farmaci portare in vacanza




Se state preparando la valigia da portare in vacanza non dimenticate di portare con voi alcuni farmaci di prima necessità che potrebbero tornarvi utili. Per non dimenticare nulla preparate prima una lista e poi sistemate i farmaci ad uno ad uno in una trousse spuntandoli dall'elenco.


Quali farmaci mettere nella trousse



Prima di pensare alla trousse dei farmaci è bene che vi informiate, specie se dovete andare all'estero, se ci sono malattie tipiche del luogo e, nel caso, se è possibile vaccinarsi per prevenirle. Per quanto riguarda la trousse dei farmaci deve assolutamente contenere fermenti lattici e antidiarroici nel caso il cibo locale vi faccia male, un antibiotico a largo spettro ed una pomata a base di idrocortisone utile sia per le irritazioni da raggi solari che per punture di insetto e  allergie. E' consigliabile anche munirsi di paracentamolo che va bene sia come antipiretico che come antidolorifico. Non dimenticate assolutamente disinfettante e cerotti, necessari in caso di piccole ferite o abrasioni.



Buone vacanze!




lunedì 29 luglio 2019

Le proprietà del collagene




Cos'è il collagene?

Il collagene è una sostanza prodotta naturalmente dall'organismo ed è l'elemento principale di cui sono costituiti i tessuti connettivi. Il collagene è fondamentale sia per il benessere della pelle che per la salute di tutti gli organi e i tessuti del corpo umano. La mancanza di collagene può compromettere la compattezza di questi ultimi. Per la produzione del collagene sono indispensabili sia le proteine che si assumono attraverso l'alimentazione che la vitamina C. Il collagene è necessario per mantenere la pelle giovane e luminosa e per contrastare l'insorgere delle rughe.


La produzione di collagene diminuisce con il tempo


La produzione naturale del collagene non rimane costante nel tempo ma diminuisce gradualmente a partire dai 25 anni di età indebolendo di conseguenza la struttura dell'epidermide che comincia a cedere. Gli effetti della carenza di collagene sono la comparsa di rughe e di altri segni del tempo e la perdita di elasticità e di tono della pelle.


Come integrare il collagene nel nostro organismo


Quando la produzione del collagene da parte del nostro organismo non è più sufficiente l'alimentazione, anche se corretta, da sola non può bastare, bisogna quindi integrare altro collagene. Come? Assumendolo sotto forma di integratori di cui vi è un'ampia scelta in farmacie, parafarmacie ed erboristerie. Esiste in commercio il collagene da bere che è molto pratico e si può assumere anche fuori casa, così come il collagene in pillole o in polvere in bustine monouso per garantirne la quantità corretta. Dai quarant'anni in poi integrare il collagene diventa necessario oltre che consigliato perchè questa sostanza oltre a preservare il benessere della pelle e di altri organi è molto importante anche per la salute delle articolazioni. Il collagene va assunto quotidianamente a cicli di 12 settimane con intervalli di 4 mesi tra un ciclo e l'altro. Esistono in commercio anche cosmetici a base di collagene che possono costituire un ulteriore aiuto.










sabato 27 luglio 2019

La dieta fito-chetogenica, rapida, efficace e curativa





Spesso si riduce all'ultimo minuto invece di preparare per tempo il nostro fisico alla famigerata prova costume e si tenta il tutto per tutto costringendo l'organismo a privarsi di cibi essenziali o addirittura a saltare i pasti nella speranza di ottenere magicamente i risultati sperati senza renderci conto che ci stiamo soltanto facendo del male.


La dieta fito-chetogenica


La dieta fito-chetogenica è una dieta rapida ed efficace che non danneggia la salute perchè è in grado di mobilitare la massa grassa in maniera massiccia. Questa dieta viene anche utilizzata per curare diverse patologie come emicrania ed epilessia.



Perchè la dieta fito-chetogena è più efficace delle altre

La dieta fito-chetogenica è molto più efficace rispetto alle altre perchè durante la chetosi viene bruciata energia proveniente quasi esclusivamente dalla massa grassa e non da tutte le parti del corpo come avviene nelle altre. I corpi chetogeni vengono espulsi anche attraverso le urine motivo per il quale è necessario bere molta acqua. Il risultato finale è una considerevole riduzione del grasso corporeo, per il mantenimento va benissimo una dieta mediterranea ben bilanciata.


Che cos'è la dieta fito-chetogenica?

La dieta fito-chetogenica permette di nutrire l'organismo senza deficit alimentari anche in una fase di parziale squilibrio come quella del dimagrimento avvalendosi dell'ausilio di piante officinali e della moderna tecnologia alimentare. Vengono utilizzati prodotti tipo quelli della linea di Gianluca Mech coadiuvati da piante drenanti e depurative. Si tratta di una dieta che tende ad eliminare i carboidrati prediligendo proteine, frutta e verdura.




Sempre sotto controllo medico

La dieta fito-chetogenica, come le altre del resto, va fatta sotto stretto controllo medico non perchè sia pericolosa ma perchè potrebbe non essere l'ideale per persone affette da determinate patologie.



martedì 23 luglio 2019

Come combattere le zanzare con metodi naturali



Zanzare, l'incubo dell'estate, come combatterle? Se è pur vero che esistono diversi rimedi in commercio è anche vero che c'è chi preferisce usare metodi naturali perchè non gradisce sostanze chimiche a contatto con la propria pelle o disperse nell'aria. Scopriamone alcuni.


Quali sono le piante che ci difendono dalle zanzare?

Esistono alcune specie di piante che producono olii essenziali sgraditi a insetti e parassiti. Fra queste troviamo Citronella, Eucalipto, Geranio, Lavanda, Limone, Basilico Sacro e Cedro dell'Atlante che miscelate sapientemente all'interno di un rimedio naturale possono costituire un valido aiuto per tenere lontani gli insetti molesti. 



Altri rimedi


Altri rimedi sono rappresentati da olii ottenuti da piante specifiche come l'Antiroba e Neem il cui elevato contenuto di derivanti Furanico Tempenoidi ha la proprietà di inibire la capacità dell'insetto di mordere o succhiare il sangue. Questi rimedi non vengono preparati in laboratorio ma con molecole di sintesi predisposte ad hoc per contrastare una determinata categorie di zanzare o di insetti. Questo metodo ha un basso impatto ambientale ed è privo di gas propellenti.






lunedì 1 luglio 2019

Linea Shampoo Antica Erboristeria




Antica Erboristeria è un marchio di storica tradizione che in molti conoscono. Personalmente ho fatto conoscenza con questo brand qualche decennio addietro. All'epoca ho usato spesso quello che allora si chiamava semplicemente Shampoo all'Ortica poi, non so perchè, non mi è stato più molto facile reperirlo così è sparito dalla mia lista acquisti. 


Ora, a distanza di anni, grazie a Donna D e Kuvut, sono ambasciatrice per la campagna Antica Erboristeria Shampoo ed ho avuto la possibilità di conoscere e far conoscere a persone a me vicine l'intera linea capelli composta da: 

 Shampoo Rinforzante Fico D'India



 Shampoo Morbidezza Oliva Del Mediterraneo



 Shampoo Nutriente Rosa Selvatica e Mirtillo Rosso



 Shampoo Illuminante Lavanda Ed Erbe Della Provenza



Shampoo Addolcente Camomilla



Shampoo Seboregolatore Ortica



Tutti gli Shampoo Antica Erboristeria contengono estratti 100% di origine naturale di camomilla, ortica, oliva, fico d'india, lavanda e rosa, sono privi di siliconi e coloranti.

Al momento sto provando lo Shampoo Rinforzante Al Fico D'India mentre mia figlia si è innamorata dello Shampoo Illuminante Lavanda Ed Erbe Della Provenza.  Persone amiche mi stanno aiutando in questo progetto testando le altre varianti.


Ho scelto di provare lo Shampoo Rinforzante Fico D'India perchè i miei capelli ultimamente erano fragili e spenti, un trattamento rinforzante mi sembrava l'ideale.


Lo Shampoo Rinforzante Fico D'India, grazie alle vitamine e agli  acidi grassi di cui è ricco, ha svolto bene il suo compito. Nonostante abbia usato solo metà del flacone ho già notato dei miglioramenti. La mia chioma appare più sana e vitale, sono certa che con l'uso prolungato nel tempo andrà sempre meglio. Lo shampoo appare quasi completamente trasparente, è di media densità e non produce troppa schiuma, ha un profumo gradevole e delicato che apprezzerete anche voi.


Mia figlia Valeria che ha capelli molto lunghi e mossi ha scelto di provare lo Shampoo Illuminante Lavanda Ed Erbe Della Provenza per donare maggior luminosità alla sua chioma.


Sta usando il prodotto con costanza e i suoi capelli appaiono sani, corposi e lucenti. E' soddisfatta del risultato.


Antica Erboristeria oltre alla linea di shampoo vanta una linea di prodotti per l'igiene orale che comprende dentifrici e collutori. Se siete interessati a saperne di più visitate il sito -> www.anticaerboristeria.it




Copyright © 2015 Il Bosco delle Fragole
| Distributed By Gooyaabi Templates